Torre dell'Orologio

Origine e storia della Torre dell'Orologio le troviamo nelle lapidi affisse ai lati del suo basamento.

Data:
03 Gennaio 2021
Immagine non trovata

ASCOLTA L'AUDIOGUIDA IN ITALIANO

LISTEN TO THE ENGLISH AUDIOGUIDE

 

TORRE DELL'OROLOGIO

 

Buona parte delle informazioni riguardanti l'origine e la storia della Torre dell'Orologio le troviamo nelle lapidi affisse ai lati del suo basamento. Lo studio delle antiche raffigurazioni di Comacchio e della ricca documentazione d'archivio permettono di comporre una narrazione sufficientemente compiuta.

Nella prima metà del Trecento venne eretta una torre civica della quale, però, non si trova più traccia nella prima metà del 1500.

In una nota della magistratura cittadina, data 7 giugno 1560, si decide di erigere una torre in piazza, sulla quale porre un orologio (acquistato dai monaci di Pomposa), dedicata alla Madonna della Visitazione che, come da tradizione iconografica, viene rappresentata in piedi, senza Bambino, nell'atteggiamento classico delle braccia aperte in segno di accoglienza.

Nel 1644 si registra inoltre la decisione di illuminare la "beatissina Vergine posta sopra la Torre" con due torce "per meglio abelimento" della statua e per dare luce anche alla piazza.

Questa torre, tozza e quadrata, crolla nel 1816. Rovina al suolo anche la statua contenuta all'interno della nicchia che, nei documenti, viene citata come Madonna con Bambino (quindi, non si sa quando e perchè, la statua originaria è stata sostituita). Questa statua viene ricoverata nella Chiesa del S.Rosario e lì vi rimane fino alla fine del secondo conflitto mondiale.

Nel 1823 iniziano i lavori per la costruzione di una nuova torre (l'attuale), sempre dedicata alla Madonna della Visitazione, la cui statua rimane sulla Torre fino alla II Guerra Mondiale, i bombardamenti infatti la distrussero assieme a parte della torre.

Una foto degli anni 1930/40 (tratta dal prezioso archivio fotografico di Ariberto Simoni) testimonia  la presenza della statua della Madonna dentro la nicchia.

Una volta completato il restauro della Torre dell'orologio, intorno al 1950/60, fu ricollocata la statua della Madonna col Bambino (quella salvatasi dal crollo del 1816 e messa in deposito alla Chiesa del S. Rosario) ed è quella che tutt'ora possiamo ammirare.


VAI AL MONUMENTO
MUSEO DEL DELTA ANTICO

 

Ultimo aggiornamento

Martedi 19 Gennaio 2021