Servizi Demografici

Data:
04 Novembre 2019
Immagine non trovata

Piazza Folegatti 15, Comacchio FE

Dirigente: Il Dirigente ad interim del Settore III Santaniello dott. Silvio

PEC: comune.comacchio@cert.comune.comacchio.fe.it

đź“ŚPortale Servizi Demografici on-line

 


L'ufficio riceve esclusivamente previo appuntamento.

Sportello Comunale Comacchio:  P.zza Folegatti, 15
Orari al pubblico:  da Lunedì al Venerdì 8.30 - 13.00
Telefono: 0533-310270 oppure 0533-310291

Delegazione Comunale San Giuseppe: Via Lido di Pomposa, 64
Orari al pubblico:  giovedì dalle 08:30 alle 13.00
Telefono: 0533-388014

Delegazione Comunale Porto Garibaldi:  Via Teano, 5
Orari al pubblico:  martedì dalle 08:30 alle 13.00
Telefono: 0533-328910


Autocertificazione anche verso i privati 

A partire dal 15 settembre 2020 anche i privati sono tenuti ad accettare l'autocertificazione o la dichiarazione sostituitva. 

Premesso che alle pubbliche amministrazioni e ai gestori di pubblici servizi la Legge 12 novembre n. 183, art. 15 aveva imposto di non poter né richiedere certificazioni né accettare quelle prodotte spontaneamente dal cittadino, dall'entrata in vigore dell'art. 30 – bis della legge 11 settembre 2020, n. 120 (15 settembre 2020) anche i privati non possono più richiedere certificazioni ma hanno ancora facoltà di accettare quelle spontaneamente prodotte dal cittadino.
Infatti il Decreto Legge n. 76/2020, convertito con Legge n. 120/2020 (noto come Decreto Semplificazioni) all’art. 30 -bis  ha introdotto una significativa innovazione in materia di autocertificazioni, imponendole non più soltanto nei rapporti tra cittadino e pubbliche amministrazioni o gestori di pubblici servizi ma anche nei rapporti tra privati, senza alcuna distinzione (esempio Banche, Assicurazioni, Federazioni Sportive etc.)
Infatti, mentre prima dell’entrata in vigore del decreto, le autocertificazioni erano possibili solo verso i privati che vi acconsentivano, com’era previsto dall’art. 2 DPR n. 445/2000, adesso allo stesso art. 2 è stata soppressa la condizione del consenso dei privati destinatari dei documenti, aprendo così ad un obbligo generalizzato di accettare le autocertificazioni.
Inoltre, per i privati che intendano effettuare controlli sulle autocertificazioni ricevute, all’art. 71, comma 4 DPR n. 445/2000, è stato abolito l’obbligo di definire appositi accordi con le amministrazioni interessate.
In sostanza, con il nuovo Decreto Semplificazioni, CHIUNQUE (PUBBLICI E PRIVATI) è tenuto ad accettare le autocertificazioni e ha la facoltà di effettuare controlli sulla veridicità della dichiarazioni sostitutive ricevute.