Le nuove regole anti Covid decise dal Governo italiano

Attività consentite senza green pass, con green pass base e rafforzato dal 20 gennaio 2022

Data di pubblicazione:
21 Gennaio 2022
Immagine non trovata

In vigore dal 20 gennaio

Senza GREEN PASS:

  • Farmacie
  • Supermercati
  • Negozi di alimentari e beni di prima necessità

Con GREEN PASS BASE (Certificazione verde COVID-19 per vaccinazione, guarigione o tampone):
Barbieri, Parrucchieri ed Estetiste

Con GREEN PASS RAFFORZATO (Certificazione verde COVID-19 per vaccinazione o guarigione)

  • Bar e ristoranti
  • Hotel e strutture ricettive
  • Traporto pubblico (bus, tram, treni, navi)
  • Musei
  • Cinema e teatri
  • Sagre, fiere e congressi
  • Impianti di risalita
  • Parchi tematici
  • Centri culturali e ricreativi (sia al chiuso che all'aperto)
  • Sale gioco, bingo, scommesse

In vigore dal 1 Febbraio

GREEN PASS BASE anche per:

  • Uffici pubblici
  • Servizi pubblici (Poste, INPS)
  • Banche

Durata del green pass rafforzato da nove a sei mesi.

Scatteranno anche le sanzioni previste dall’obbligo vaccinale imposto a chi ha compiuto 50 anni.

In vigore dal 15 febbraio

I lavoratori e le lavoratrici con più di 50 anni, sia del settore pubblico che del privato, dovranno avere il green pass rafforzato per accedere ai luooghi di lavoro. Dovranno quindi essere in possesso di un certificato che dimostri l’avvenuta vaccinazione o la guarigione da Covid-19.
Chi si presenterà al lavoro per più di cinque giorni senza la certificazione corretta, potrà essere sospeso per un massimo di dieci giorni senza stipendio.
I datori di lavoro potranno essere soggetti a multe dai 600 ai 1500 euro nel caso non svolgano correttamente i controlli sul personale.

Elenco delle attività consentite senza green pass, con green pass base e con green pass rafforzato aggiornato al 18 gennaio 2022

 

Ultimo aggiornamento

Lunedi 14 Marzo 2022