In tantissimi a bagno Baia Tahiti per salutare la tartaruga Fazio

Data:
11 Settembre 2021
Immagine non trovata

La spiaggia di Lido delle Nazioni, ed in particolare quella del Bagno Baia Tahiti, si è trasformata per un giorno nello scenario ideale per la nuova avventura della tartaruga Fazio che ha preso la via del mare VENERDÌ 10 SETTEMBRE, INTORNO ALLE 10.

Ad accompagnare la tartaruga che proviene direttamente dal Centro Recupero Tartarughe Marine di Riccione dove è stata curata, presenti i suoi amici volontari: da Marco Pozzi di ENPA Sezione di Lagosanto, al naturalista Alberto Casalicchio, alla biologa marina Emy Costantini e ai volontari di DelTa Rescue i quali hannp illutrato il progetto che vede coinvolte le associazioni nella azioni di tutela e salvaguardia.

La tartaruga Fazio di circa 7 anni e della specie Caretta caretta, al momento dell’ingresso all’Ospedale delle tartarughe, circa quattro mesi fa, misurava 37 centimetri – diametro del carapace - e pesava 6 chili e mezzo. Dopo un breve viaggio su un gommone di servizio delle guardie zoofile Enpa ha preso la via del largo alla ricerca della libertà.
La veterinaria Giulia Bondesan e Sauro Pari di Fondazione Cetacea, a bordo del gommone con Fazio, hanno presentato ai partecipanti le attività delle associazioni e per monitorare che il rilascio avvenga in piena sicurezza.

Le azioni di rilascio delle tartarughe rientrano nel programma delle attività previste da un accordo fra il Comune di Comacchio, ENPA sezione di Lagosanto e Fondazione Cetacea.
"Un'emozionante iniziativa che da evidenza ad un ottimo risultato - ha affermato l'Assessore Antonio Cardi, in pieno accordo con Tiziana Gelli Assessore all'Associazionismo e Volontariato - Questo è il turismo che ci piace e crediamo molto nel lavoro fatto da questi professionisti; per questo abbiamo intenzione di rendere sempre più strutturato questo tipo di interventi. In questo senso stiamo valutando di aprire proprio qui - a Comacchio - un Centro Recupero Tartarughe Marine ferite punto di riferimento per il santuario delle tartarughe nell'alto adriatico".

L’associazione DelTa Rescue è nata grazie all’interesse di diverse associazioni (Fondazione Cetacea, Aics, ENPA, Circolo nautico Volano, Vigili giurati di Goro) che sono impegnate per salvaguardare gli animali marini, in particolare tartarughe e delfini.

Ultimo aggiornamento

Sabato 11 Settembre 2021