La Città di Spina presentata da Caterina Cornelio

Il prossimo appuntamento con I giovedì di Spina è per il 7 luglio sempre alle 18.30 al Pronao del Museo del Delta Antico

Data di pubblicazione:
05 Luglio 2022
La Città di Spina presentata da Caterina Cornelio

Comacchio si prepara ad ospitare il prossimo appuntamento de “I Giovedì di Spina”. Il prossimo 7 luglio alle 18.30, nel pronao del Museo Delta Antico (via Agatopisto 2), il nuovo incontro della rassegna sarà in compagnia di Caterina Cornelio, direttrice del Museo Delta Antico e curatrice del ciclo di incontri, che introdurrà alla conoscenza della città di Spina, la sua fondazione e la sua storia.

 

Dopo aver percorso, grazie ai precedenti incontri, la storia dell'antico delta padano nei periodi del Bronzo e del Ferro ed aver potuto conoscere la civiltà etrusca nelle sue linee generali, con l'incontro del 7 luglio Cornelio, ci introdurrà alla conoscenza della città di Spina. La città venne fondata dagli Etruschi sul Po-Eridano intorno al 530 a.C. a breve distanza dal mare in una posizione favorevole alla navigazione nell'Adriatico, fino al Mediterraneo e all’Egeo, e, attraverso i fiumi, verso tutta la pianura padana, le Alpi e gli Appennini. Spina fu una città florida e famosa, un punto di riferimento per gli scambi commerciali e culturali tra l'Etruria padana e la Grecia, in particolare Atene. Fin dalla sua fondazione venne organizzata urbanisticamente in isolati regolari, definiti da canali.

Fu una città fortemente influenzata dal costume greco e fu tanto importante da essere titolare di un donario presso il tempio di Apollo a Delfi, il santuario che aveva una funzione centrale per la vita sociale e politica dei greci.

Ultimo aggiornamento

Martedi 05 Luglio 2022