I giovedì di Spina: gli Etruschi

Terzo appuntamento della rassegna il 30 giugno alle 18.30 al Pronao Museo Delta Antico di Comacchio

Data di pubblicazione:
29 Giugno 2022
I giovedì di Spina: gli Etruschi

Proseguono gli incontri previsti nell’ambito de “I giovedì di Spina”: conversazioni archeologiche intorno alla città etrusca scoperta nelle Valli di Comacchio nel 1922. Il prossimo appuntamento è fissato per giovedì 30 giugno, alle ore 18,30, nel pronao del Museo Delta Antico (via Agatopisto. 2).

L’incontro permetterà di approfondire il tema degli Etruschi, grazie all’intervento di Elisabetta Govi, docente di Etruscologia e antichità Italiche presso il Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell’Alma Mater Studiorum -  Università di Bologna e direttrice della  Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici.

Come annota Caterina Cornelio, direttrice del Museo Delta Antico e curatrice degli incontri pomeridiani dedicati all’archeologia “Fondata dagli Etruschi sul Po- Eridano intorno al 530 a.C. a breve distanza dal mare in una posizione favorevole alle comunicazioni commerciali con Atene, il Mediterraneo e l’Egeo da un lato, l’Etruria propria, l’Etruria padana, l’Oltralpe dall’altro, Spina fu una città florida e famosa, fin dalla sua fondazione organizzata urbanisticamente in isolati regolari, definiti da canali. E fu tanto importante da essere titolare di un donario presso il tempio di Apollo a Delfi. Fu una città fortemente influenzata dal costume greco, come testimoniano molti dei contesti tombali recuperati dalle oltre 4000 tombe rinvenute nella necropoli, distribuita sui dossi delle attuali valli Trebba e Pega caratterizzati dalla presenza dei vasi per la preparazione e il consumo del vino, per lo più di provenienza attica”.

Info: IAT Comacchio 0533 314154
Scarica il programma completo degli incontri dedicati all'archeologia

Ultimo aggiornamento

Martedi 05 Luglio 2022