Tutela dell’avifauna nidificante

Tutela dell’avifauna nidificante lungo la costa del Comune di Comacchio dalle attività antropiche - Anno 2021 – L.R. 9/2002 e succ. mod. -

Data:
02 Aprile 2021
Immagine non trovata

Con la presente questa Amministrazione comunica le misure volte a contrastare le potenziali minacce all’avifauna nidificante lungo la costa e le spiagge derivanti dallo svolgimento delle diverse attività antropiche nel periodo primaverile-estivo:

1) I titolari di concessioni demaniali marittime, stabilimenti balneari e/o operatori balneari, verifichino e monitorino l'eventuale presenza di nidi e/o coppie di uccelli nidificanti nell’area concessionata di intervento, prima di intraprendere qualsiasi attività di pulizia e sistemazione della spiaggia;

2) i suddetti comunichino tempestivamente agli Organi competenti l’eventuale rinvenimento di nidi e/o avifauna nidificante per l’adozione delle opportune misure di salvaguardia, senza creare alcun disturbo e/o danneggiamento al sito di rinvenimento e alla fauna presente;

3) il Servizio Area Reno e Po di Volano – Regione Emilia-Romagna, Clara S.P.A., Coop. Brodolini e ogni altro soggetto titolato ad effettuare interventi di ripascimento, pulizia, sistemazione dell’arenile e/o attività correlate, programmino gli interventi in funzione di condizioni idonee volte a preservare la presenza di nidi già attivi o in procinto di esserlo, accedendo alla spiaggia esclusivamente da accessi collaudati; ad ogni passaggio del mezzo, dovrà essere richiusa la sbarra dello stradello di accesso alla spiaggia per impedire il transito ai non autorizzati. Dovrà essere evitato l'accumulo di materiale sabbioso (anche da vagliare) nei siti tradizionalmente vocati alla nidificazione del Fratino (Charadrius alexandrinus) e Fraticello (Sternula albifrons) di Lido degli Estensi e Lido Spina; in particolare le aree circostanti le dune di Lido Estensi (antistanti e retrostanti), poste immediatamente a sud del Canale navigabile; nella parte antistante la medesima duna (lato est fronte mare), non dovrà essere effettuata la pulizia dell’arenile nella parte delimitata e segnalata; non potrà essere attraversata dai mezzi utilizzati allo scopo, se non utilizzando le carraie esistenti testate per l'assenza di nidificazioni.

4) Tutti gli operatori dovranno adottare comportamenti ed approcci tecnici volti ad evitare e/o causare, anche accidentalmente, il disturbo o danneggiamento all’avifauna nidificante e/o protetta, prevedendo soluzioni alternative rispetto l’ordinaria pulizia delle spiagge interessate, compresa l'eventuale sospensione del servizio di pulizia e transito dei mezzi in prossimità della battigia qualora si riscontrasse la presenza di Fratino (Charadrius alexandrinus) in procinto di nidificare.

Dovrà essere implementata l'attenzione da parte di detentori di animali domestici e/o da compagnia, in particolare dei cani, che accedono alle spiagge a qualsiasi titolo, laddove consentito.

 

Per qualsiasi informazione rivolgersi al Resp. del procedimento Dott. Agr. Ruggero Spadoni – Uff. Ambiente del Comune di Comacchio Tel. 0533-310246 . 310 132

Ultimo aggiornamento

Giovedi 15 Aprile 2021